• Avv. Luigi Delle Cave - Pomigliano d'Arco

Diritto dei nonni ad intrattenere rapporti con i nipoti minorenni

I principi desumibili dall'art. 8 CEDU, dall'art. 24, comma 2, della Carta di Nizza e dagli artt. 2 e 30 Cost., hanno portato la Corte di Cassazione ad affermare che “esiste nell'ordinamento un vero e proprio diritto degli ascendenti, azionabile anche in giudizio, di instaurare e mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni, secondo l'art. 317-bis c.c.; a esso (diritto) corrisponde uno speculare diritto del minore di crescere in famiglia e di mantenere rapporti significativi con i parenti, ai sensi dell'art. 315-bis c.c..” (Cassazione civile sez. I, 30/07/2020, (ud. 01/07/2020, dep. 30/07/2020), n.16410).

Invero la novellata norma di cui all'art. 317 bis c.c. rappresenta, certamente, una novità significativa in materia, in quanto ha attribuito espressamente agli ascendenti “il diritto di agire in giudizio contro chi impedisce loro di mantenere rapporti significativi con i nipoti. E non può certamente dubitarsi del fatto che […] si tratti di un diritto soggettivo autonomo, per la prima volta espressamente previsto dal legislatore. Nondimeno, va rilevato che il secondo comma della disposizione ha cura di evidenziare che i provvedimenti in materia devono essere adottati "nell'esclusivo interesse del minore"... In tal senso, la giurisprudenza di merito successiva alla riforma non ha mancato di evidenziare che l'art. 317 bis c.c., … riconosce l'importanza che assume, nella vita e nella formazione educativa dei minori, anche la conoscenza e la frequentazione dei nonni …


Avv. Luigi Delle Cave

Via Roma, 3 Brusciano (Napoli)

Contattaci per una consulenza:

Tel. 338.9117705

E-mail:

studiolegaledellecave@gmail.com

5 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti